Italiano
  
Menu

l'Anello dei grandi fiumi, ciclo turismo nella terra dei grandi fiumi

l'Anello dei grandi fiumi, ciclo turismo nella terra dei grandi fiumi
290,00Disponibile
Prenota subito una mini vacanza di gruppo in bicicletta alla scoperta del Delta del Po. Pedaleremo su piste ciclabili e sommità arginali. Conosceremo il fiume Adige sino alla sua foce. Percorreremo l’eco museo via delle valli

l'Anello dei grandi fiumi lungo la via del mare

Pedalando tra Adige e Po immersi nella natura del Parco del Delta del Po

Date Partenza:

19-22/9/19 - 26-29/9/19

10-13/10/19 - 17-20/10/19 - 24-27/10/19

Una mini vacanza di gruppo in bicicletta alla scoperta del Delta del Po. Conosceremo Rovigo, città di partenza. Pedaleremo su piste ciclabili e sommità arginali. Conosceremo il fiume Adige sino alla sua foce e Rosolina mare. Percorreremo tutto l’eco museo Via delle Valli passando per Porto Levante. Sosteremo a Porto Viro per ritornare a Rovigo seguendo l’itinerario I3 “Via del Mare” ed Eurovelo 8 lungo l’argine sinistro dell’Eridano, il fiume Po.

Ciclo programma 

Giovedi: arrivo a Rovigo 

Arrivo nel pomeriggio, sistemazione in hotel. Presentazione della ciclo vacanza,  visita della città e cena in hotel.

Venerdi: lungo l'Adige

Dopo colazione inizia la ciclo vacanza! A pochi metri dall’hotel imboccheremo la pista ciclabile Baden Powell, che ci porterà sulla sommità dell’argine destro del fiume Adige. Dall’alto dell’argine avremo una vista privilegiata sulla campagna polesana e per un lungo tratto, ci accompagnerà la vista dei bellissimi Colli Euganei sulla sinistra. Immersi nel verde e nella tranquillità, seguiremo il corso del fiume alternando tratti asfaltati a tratti sterrati, Conosceremo piccoli borghi come Pettorazza Grimani e la leggenda legata al suo nome. Lambiremo la provincia di Venezia entrando nella città di Cavarzere (dove faremo una sosta), che nacque come avamposto fortificato di Adria e fu in seguito occupato dai Romani. Attraverseremo la chiusa di Tornova, per intraprendere l’ultimo tratto del fiume fino al mare e concludere la giornata nella spettacolare Laguna di Caleri. Lasciate le biciclette all’entrata, visiteremo a piedi il Centro Botanico Litoraneo di Porto Caleri, una lingua litoranea tra dune, vegetazione e pineta che affronteremo accompagnati da una guida ambientale.
Distanza chilometrica  60 km  (30% di sterrato in buono stato) altri  10 km asfalto a/r  per la  Laguna di Caleri

Sabato: la via delle Valli

Dopo colazione, andremo a visitare la foce dell’Adige, che potremmo ammirare dall’alto della torretta alta 16 metri situata proprio dove il fiume incontra il mare. Saluteremo il mare per riprendere l’argine destro dell’Adige sino all’imbocco della famosissima Via delle Valli nord e trascorreremo la giornata in un vero e proprio paradiso naturalistico. Armati di macchina fotografica e binocolo, accompagnati dal canto degli uccelli, pedaleremo lungo la sinuosa strada asfaltata tra gli specchi d’acqua. L’ambiente lagunare delle Valli Cannelle, Spolverina, Capitana ci offrirà colori intensi e saremo accolti dalle migliaia di uccelli che caratterizzano questa zona, uno tra tutti l’elegantissimo fenicottero rosa. Arriveremo quindi al grande fiume Po, nel suo ramo di Levante, lo attraverseremo con un traghetto che ci porterà a Porto Levante per intraprendere l’attraversata dalla Via delle Valli sud. Qui incontreremo una guida naturalistica che ci svelerà l’eco sistema lagunare seguendo l’argine Bagliona, percorrendo Valle Cà Pisani, sempre immersi in una natura affascinante sino ad arrivare al Po di Maistra, che seguiremo sino a Porto Viro, dove ci concederemo un meritato riposo proprio nel centro del Parco del Delta del Po.
Distanza chilometrica  56 km  (di cui 4 km di sterrato) 
                          

Domenica: il grande fiume, il Po

Da Porto Viro inizia il viaggio di ritorno lungo il fiume Po. Saliremo sulla sommità arginale e  seguiremo il grande fiume che ci offrirà scorci incantevoli e aree protette come l’Oasi di Volta Grimana; una zona umida nata dal progressivo rimboschimento spontaneo nel luogo in cui sorgeva un’antica conca di navigazione realizzata nei primi del novecento. Lungo il lento scorrere del fiume, in prossimità di Papozze, incontreremo un luogo magico, dove riecheggia ancora il mito greco della scomparsa di Fetonte e delle Eliadi, le fanciulle tramutate per punizione divina in alberi e lucenti gocce d’ambra che è l’Oasi di Panarella. Con i suoi cinquanta ettari complessivi (25 dei quali in gestione al WWF) è una delle più vaste e conosciute golene del basso corso del Po. Tra la vegetazione rigogliosa  numerosi sono anche gli attracchi fluviali in uno in particolare sosteremo, chiamato la “Piarda”, uno spiazzo utilizzato per molto tempo tra gli anni 50 e 60 come ricovero dei laterizi per l’edilizia costruiti dalle fornaci Totti, di cui vedremo gli imponenti resti poco più avanti, ed ora grazie ad una Associazione senza fini di lucro è un’attrezzata area di sosta. Abbandoneremo il grande fiume all’altezza di Guarda Veneta dove imboccheremo una ciclabile che ci poterà, con tratti in sede promiscua, sino alla città di Rovigo. Se il tempo  e le gambe ce lo permetteranno prima di imboccare la ciclabile del rientro è possibile fare una deviazione (8 km a/r) sino a Polesella per ammirare la splendida Villa Morosini, residenza estiva del doge di Venezia Francesco Morosini.
 Distanza chilometrica  56 km  (asfalto)

 

Quota individuale di partecipazione: € 290

Supplemento camera singola:        € 75

La quota comprende

  • Assistenza tecnica per tutta la durata del tour di un istruttore nazionale di cicloturismo sportivo
  • Tre pernottamenti in hotel***/**** 
  • Sistemazione in camere doppie
  • Trattamento in mezza pensione
  • 3 cestini da viaggio
  • Servizio guida naturalistica per la visita al Giardino Botanico di Porto Caleri
  • Servizio guida naturalistica per la visita alla via delle Valli
  • Assicurazione medico bagaglio (richiedi la sintesi di polizza)
  • Assistenza telefonica per recupero e riparazione bicicletta


La quota non comprende:

  • mezzi per raggiungere Rovigo
  • ingressi al Giardino Botanico (circa € 3 p.p. da pagarsi in loco)
  • altri ingressi 
  • extra di carattere personale
  • bevande a cena
  • assicurazione contro annullamento € 20
  • quanto non espressamente indicato alla voce la quota comprende
LoginAccount
Torna su
Cookie Image