Italiano
  
Menu

Forlì, Ottocento l'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini 22/4/19

Forlì, Ottocento l'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini 22/4/19
45,00Disponibile
Forlì, Ottocento l'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini 22/4/19

Forlì, Ottocento l'arte dell'Italia tra Hayez e Segantini 22/4/19

Forlì Musei di San Domenico

 

Dopo il successo della mostra “Da Michelangelo a Caravaggio”, Forlì presenta quest’anno presso i Musei di San Domenico un’altra grande esposizione “Ottocento” da Hayez a Segantini, tra Romanticismo e rinnovamento. La mostra prenderà in esame il periodo compreso tra il 1861, l’anno dell’Unità d’Italia, e il 1911, l’anno dell’impresa della Guerra italo-turca che porterà alla conquista della Libia. Sarà una rassegna assolutamente originale e innovativa, che declinerà le migliori espressioni artistiche nei primi cinquant’anni di Unità d’Italia, dalla pittura alla letteratura, passando per le arti figurative e la musica. Le opere di Hayez e Segantini rappresenteranno i confini simbolici tra classicismo e rinnovamento di questo periodo che anticipa la grande rivoluzione artistica del Futurismo, un’arte italiana legata indissolubilmente alla storia e alla cultura italiana del tempo. Tante, tantissime le opere presenti in mostra, non ci saranno solo i lavori di Hayez e Segantini, ma anche i capolavori di Ciseri, Previati, Cremona, Costa, Fattori, Cammarano e diversi altri pittori e scultori del grande Ottocento italiano. E si potranno osservare anche i raffinati tocchi della pittura di Pellizza da Volpedo con dipinti come la Fiumana. CERVIA: Passeggiata e visita ai Magazzini Torre e al Museo del Sale Il Museo del Sale di Cervia, conosciuto anche con il nome di MUSA, è situato nell'ala secentesca del suggestivo magazzino del sale a ridosso dalla famosa Salina Camillone, ancora oggi produttiva con un 1000 quintali all'anno di sale dolce pregiato lavorato a mano. Un'eccellenza del territorio che ha varcato i confini nazionali divenendo una delle punte di diamante della gastronomia italiana. All’interno il Museo del Sale, custodisce una parte importante di storia cervese con lo scopo di tutelare, conservare e valorizzare oggetti, immagini e documenti testimoni della civiltà del sale. All’interno si sviluppano percorsi che esplorano l’avventura dell’acqua e del sale, e gli uomini al lavoro.

ore 10,40 Entrata in mostra
ORE 13,00 Pranzo in ristorante a Cervia
ORE 15,00 Cervia: Visita Magazzini - Museo del sale e passeggiata

Partenze 
Porto Viro ore 7,00
Adria ore 7,20
lama ore 7,40
Ceregnano ore 7,45
Rovigo ore 8,00


Quota di partecipazione €  45.00


La quota comprende
viaggio in pullman –entrata alla mostra con servizio guida
entrata Magazzini e Museo del sale a Cervia

La quota non comprende
pranzo su prenotazione € 25,00

LoginAccount
Torna su
Cookie Image